Workinvoice

14 Settembre 2022

L’intervento del nostro CEO, Matteo Tarroni, a “Ricominciamo da cinque” di Economy Magazine

Lo scorso 7 settembre abbiamo avuto il piacere di partecipare all’evento organizzato da Economy GROUP per i suoi cinque anni di attività: “Ricominciamo da cinque” è […]
6 Settembre 2022
economy

Eventi – “Ricominciamo da cinque” Economy Magazine

In occasione dei suoi primi 5 anni di attività, Economy Group presenta un evento dedicato all’economia italiana e di cui siamo Main partner. Per celebrare questa […]
10 Giugno 2022
economy

Uscire dalla morsa che impedisce all’Azienda Italia di crescere

Il quadro attuale in cui operano le PMI in Italia, e non solo, è decisamente incerto e, spesso, le aziende si ritrovano a gestire entrate e uscite in maniera difficoltosa, specialmente a causa dell'aumento del costo delle materie prime e di tempi logistici estremamente lunghi.
23 Maggio 2022
economy

Collaborazioni banche-fintech: quando funzionano e perché spesso falliscono – EconomyUp

Le collaborazione fra banche e società fintech aumentano, ma non sempre funzionano. Da che cosa dipende il successo? E quali sono invece i fattori critici?
2 Maggio 2022

Sparkasse e Workinvoice insieme per sviluppare servizi finanziari digitali per le imprese del territorio

La tecnologia Workinvoice a disposizione delle imprese clienti di Sparkasse, per offrire un servizio ancora più completo per la gestione del capitale circolante
16 Marzo 2022
Fintech

Il fintech, una fonte preziosa di tecnologie facilmente integrabili

Nate per andare incontro alla necessità delle imprese più piccole di ottenere facilmente credito, oggi le piattaforme fintech sono considerate le principali abilitatrici dell’evoluzione tecnologica dei servizi finanziari. Questo vale anche per Workinvoice, che offre ai suoi partner una piattaforma di facile utilizzo e di rapida integrazione, permettendo loro di aiutare i propri clienti nella gestione del capitale circolante
2 Dicembre 2021

Centrale dei Rischi: uno strumento per valutare la salute delle aziende (e attrarre il credito bancario)

La Centrale dei Rischi di Banca d’Italia è uno strumento fondamentale per orientare le banche nell’erogazione del credito e per consentire alle imprese di monitorare la propria situazione debitoria. E sarà ancora più importante dal prossimo anno, con la fine delle moratorie sui rimborsi dei prestiti garantiti. In questo quinto post della nostra rubrica dedicata a chi fa impresa scopriremo insieme tutti i vantaggi e i rischi impliciti nello strumento

A cura di Nicola De Zolt, Product Specialist di Workinvoice
8 Novembre 2021

Le cinque regole per migliorare il rapporto fornitore-cliente

Ci sono alcune buone ragioni perché tutti i soggetti partecipanti a una filiera dovrebbero avere a cuore il suo corretto funzionamento in ogni punto. Ragioni che valgono sempre ma che la pandemia ha messo in evidenza in maniera particolare. Vediamo insieme quali sono le cinque regole da tenere sempre a mente per migliorare i rapporti tra il capofiliera e i propri fornitori
5 Novembre 2021

La marketplace economy: la nuova frontiera del fintech, tra banking as a service ed embedded finance

In un futuro non troppo distante ogni azienda trarrà margini significativi dai servizi finanziari. Ma perché ciò avvenga è necessaria una collaborazione sempre più stretta tra banche, fintech e corporate: una collaborazione che si concretizza nel modello di business del marketplace. Un primo esempio italiano di marketplace integrato per i servizi alle pmi – un progetto pioneristico a cui partecipa anche Workinvoice con Azimut – ha visto la luce qualche giorno fa. Ecco perché è la formula vincente

A cura di Matteo Tarroni, Co-Founder e CEO di Workinvoice
22 Settembre 2021

Fintech, embedded finance, digital banking: torna il Milan Fintech Summit, l’evento dedicato al futuro dei servizi finanziari

Workinvoice parteciperà al Milan Fintech Summit per parlare di embedded finance, un concetto che si fa sempre più strada in Italia. Si tratta della finanza integrata, realizzabile attraverso collaborazioni tra fintech (che possiedono le tecnologie) e banche o altre corporate che riescono, attraverso la digitalizzazione, ad ampliare il servizio al cliente e a fare margini. Noi lo facciamo su vari livelli, anche grazie ad una partnership con Banca Sella
16 Settembre 2021

Ver Capital, via al fondo sui crediti commerciali

Ver Capital mette nel mirino il mercato dei crediti commerciali (il cosiddetto invoice financing) e si prepara a varare entro fine anno un nuovo fondo chiuso […]
30 Agosto 2021

Post Covid: la disruption delle supply chain pesa sulle imprese, ma quali sono le soluzioni?

L’aumento dei prezzi delle materie prime e i ritardi nelle consegne a causa delle chiusure asimmetriche possono rallentare la ripartenza. Le imprese, trasversalmente a settori e geografie, hanno due principali difficoltà: o non riescono a mantenere i livelli di produzione per la scarsità di semilavorati e ritardi nelle consegne; oppure vedono i margini a rischio a causa dell’aumento dei costi di noli e commodity. Cosa fare se i maggiori costi non possono essere scaricati sul cliente finale? Delle strade esistono ed è tempo per le pmi italiane di iniziare a percorrerle. Ecco come

A cura di Fabio Bolognini, Co-Founder di Workinvoice
5 Luglio 2021

La finanza di filiera: i nuovi strumenti a supporto dell’economia reale

Il 2020 ha riportato il credito bancario nelle casse delle imprese, grazie alle garanzie dello stato. Ma è una buona notizia a metà: perché è debito che va ripagato e perché non risolve il tema – che emergerà con la fine delle moratorie – della crisi delle filiere. Il capo-filiera, tuttavia, oggi può trovare sul mercato dei servizi innovativi che gli consentono di supportare la propria supply chain favorendone un funzionamento regolare a vantaggio della propria continuità operativa. Scopriamo insieme quali sono.
7 Giugno 2021

L’aumento del costo delle commodity mette a rischio i margini delle imprese europee importatrici

Le valute dei Paesi produttori di materie prime, come il dollaro canadese e la corona norvegese sono già in robusto apprezzamento e si prevede che almeno fino a fine anno si assisterà ad ulteriori rialzi. Seguiranno le valute degli emergenti non appena la lotta alla pandemia avrà segnato qualche vittoria. Per evitare impatti, le aziende importatrici possono coprirsi dal rischio di cambio
14 Maggio 2021
servizio easy trade

Import & export: ora è possibile finanziare le fatture in qualsiasi valuta

Scopriamo come funziona il nuovo servizio di Workinvoice ed Ebury dedicato alle imprese che commerciano con Paesi extra UE. I vantaggi sono significativi: ora è possibile finanziare la propria fattura in 130 valute diverse, in modo da poter pagare i fornitori in anticipo riducendo lo sbilanciamento di cassa.
5 Maggio 2021
workinvoice ed ebury

Il Fintech italiano a supporto del commercio internazionale: nasce la partnership tra Workinvoice ed Ebury, per aiutare le PMI italiane che lavorano con l’estero a combattere la volatilità delle valute

Un servizio per le decine di migliaia di PMI italiane che operano con i Paesi extra UE, in un contesto di crescente volatilità delle valute. L’integrazione del servizio di anticipo fatture digitale di Workinvoice con le soluzioni per il commercio internazionale di Ebury permetterà alle PMI importatrici ed esportatrici di proteggersi dal rischio di cambio, ma anche di anticipare velocemente le fatture, a costi trasparenti, il tutto interamente online.
22 Aprile 2021
import export ebury

Rischio di cambio: se lo gestisci proteggi i margini industriali

La pandemia ha trasmesso incertezza ai mercati finanziari e le oscillazioni delle valute sono diventate ancora meno prevedibili. Il movimento dei cambi può erodere il margine industriale delle PMI che hanno rapporti import e export. Ma da oggi anche le imprese piccole e medie hanno un modo per proteggersi. Scopriamo insieme come
20 Aprile 2021
banca sella workinvoice

Workinvoice insieme a Banca Sella: nasce il primo servizio di open banking per le imprese totalmente integrato e digitale

Grazie alla tecnologia di Workinvoice, verrà messo a disposizione delle imprese clienti di Banca Sella un ventaglio di prodotti digitali per il finanziamento e la gestione del working capital
27 Gennaio 2021

La rivoluzione del credito innescata dal Covid e le previsioni per il 2021, tra boom di prestiti garantiti e crisi delle pmi (solo rimandata)

A nove mesi dall’esplosione della crisi Covid-19 è possibile fare un bilancio sulle profonde modifiche intervenute nel sistema del credito bancario. L’ombrello delle garanzie statali approvate con i vari decreti governativi ha innescato una corsa ai finanziamenti che ha sovvertito tutte le precedenti regole rilanciando la disponibilità di credito alle imprese. Ma ci sono alcuni aspetti critici in questo modello di finanziamento.

Di Fabio Bolognini, Co-Founder di Workinvoice
23 Dicembre 2020

Il 2020 di Workinvoice: un anno di sfide, impegno e successi, guidati dall’obiettivo di supportare le imprese in difficoltà

Il 2020 ha messo a dura prova la vita di molte persone e di molte aziende. È stato un anno complicato, che però ci ha dimostrato che dalle difficoltà si possono trarre importanti insegnamenti: come gesto di “buon auspicio”, vogliamo portarvi la nostra esperienza. Proprio in questo 2020, Workinvoice ha imparato ad adattarsi al cambiamento, cercando di capire quali fossero le nuove richieste del mercato, per poi lanciare una serie di servizi innovativi – insieme a Enel X, Crif e altri – per semplificare i processi delle imprese, in un mondo che diventa sempre più complesso

a cura di Matteo Tarroni, CEO e Co-Founder di Workinvoice
4 Dicembre 2020

Personalizzazione, velocità e digitalizzazione: le carte vincenti del Fintech in un mondo che cambia

Le imprese del Fintech hanno dimostrato di saper abilitare procedure più efficaci e capaci di adattarsi immediatamente al contesto che muta. E anche la finanza tradizionale ormai non ne può fare più a meno…

Di Matteo Tarroni, CEO e Co-Founder di Workinvoice
20 Novembre 2020

Perché l’invoice trading rende più forte l’ecosistema delle imprese italiane

Riduce i tempi di pagamento di 84 giorni e offre rapidamente liquidità all’imprenditore senza impatto negativo sul bilancio o sulla posizione finanziaria delle aziende. Sempre più imprese si stanno accorgendo degli innumerevoli vantaggi dell’invoice trading, che offre benefici a tutta la filiera produttiva

Di Matteo Tarroni, CEO e Co-Founder di Workinvoice
13 Novembre 2020

L’invoice trading? È più bravo del mercato a selezionare fatture di qualità

I ritardi gravi nei pagamenti rilevati da Cribis nel complesso delle aziende italiane sono il 12,7% a fine settembre. Contro l’1,3% delle potenziali insolvenze registrate sul marketplace di Workinvoice. Una chiara dimostrazione che il FinTech crea sistemi virtuosi

a cura di Matteo Tarroni, Co-founder e CEO di Workinvoice
10 Novembre 2020

Pmi: ecco come avere cash con il supply chain finance (tratto da industriaitaliana.it)

Innovazione tecnologica e collaborazione tra imprese per facilitare i flussi finanziari lungo tutta la catena: è la ricetta che dovrebbe permettere ad alcune aziende di avere supporto finanziario in questo difficile momento per le filiere. Ma lo Stato come ha aiutato il mondo del factoring? Usando pochi punti percentuali del totale delle risorse messe in campo per i prestiti garantiti, la metà dei quali per l’operazione che ha riguardato Fca… Ma c'è anche il caso Fincantieri. Ne parliamo con Federico Caniato, docente al PoliMi

a cura di Felice Meoli di industriaitaliana.it
29 Ottobre 2020

Workinvoice ed Enel X insieme per le PMI

Workinvoice è tra i partner di Ecosistema Impresa, la nuova piattaforma lanciata da PayTipper Gruppo Enel X, per aiutare manager e imprenditori a ottimizzare i processi aziendali e avviare percorsi di crescita del business
12 Ottobre 2020

#iopagoifornitori: l’impegno concreto delle capofiliera inizia da qui

Un'iniziativa di un consulente bresciano, sposata dalla Confindustria locale, sta facendo il giro d'Italia, raccogliendo migliaia di adesioni e mettendo in luce un tessuto di molti imprenditori virtuosi che vogliono sostenere il sistema, a fronte dei pochi che hanno approfittato della situazione per farsi finanziare dai fornitori. Il nostro co-founder Fabio Bolognini ne parla con Alfredo Rabaiotti, amministratore unico di Becom, che ha lanciato l'idea

Conversazione Tra Fabio Bolognini, Co-founder di Workinvoice, e Alfredo Rabaiotti, amministratore unico di Becom
17 Settembre 2020

L’innovazione che arriva dal FinTech riporta la finanza al suo ruolo originario di supporto all’economia reale

Nel mondo anglosassone le piattaforme hanno già di fatto sostituito le banche nel credito alle pmi. In Italia, il semestre pandemico ha fatto aumentare l’attenzione su un settore – quello del FinTech - che da almeno un quinquennio cresce e innova la finanza. E le imprese hanno scoperto che per uscire dalla crisi possono fare altro e non limitarsi ad accrescere il proprio debito
26 Agosto 2020

La liquidità è il problema, ma il debito bancario non è (da solo) la soluzione

Le imprese sono sempre più consapevoli di dover trovare fonti alternative di finanziamento per affrontare il cambiamento che la pandemia impone, avendo già stravolto le abitudini di consumo. Le filiere si riorganizzano e i modelli di business mutano in forme non ancora del tutto chiare. Per muoversi in maniera efficace è necessario dotarsi di strumenti di pianificazione finanziaria e guardare al FinTech. Gli esempi della cosmetica e della moda
7 Agosto 2020

Una nuova normalità per le imprese: come dovranno cambiare le aziende per affrontare il post-Covid?

A grossi eventi corrispondono sempre grandi trasformazioni. La pandemia del 2020 che ha colpito gran parte del mondo la ricorderemo non solo per come ha cambiato le nostre vite da un giorno all’altro, ma anche per le conseguenze che ha avuto sulla società e l’economia globale. Ormai è chiaro che una volta finita l’emergenza sanitaria, la normalità che avremo recuperato sarà una normalità nuova e diversa da quella che conoscevamo. Se nelle nostre vite private ritroveremo l’equilibrio degli affetti e della socialità più in fretta, sul lavoro invece i cambiamenti innescati durante questo straordinario periodo non si fermeranno
17 Luglio 2020

Gli effetti del Covid sulle imprese: la metà teme di finire in rosso ma c’è fiducia sulla velocità della ripartenza

Il 70% delle imprese si attende di perdere almeno il 20% del fatturato e il 40% vede cali rilevanti negli ordini. La soluzione è la gestione del circolante (soluzione che il 40% delle imprese indica come prioritaria). È ciò che emerge dalla seconda indagine dell’Osservatorio Cribis e Workinvoice sul working capital
15 Luglio 2020

Il ruolo della filiera produttiva nella pandemia

In questo periodo di crisi globale dovuta al Covid è emersa l’importanza, per le imprese a capo delle filiere, di supportare (anche finanziariamente) i propri fornitori

a cura di Fabio Bolognini, Co-Founder di Workinvoice
24 Giugno 2020

The Next Normal – Abbigliamento e fashion: tutto ciò che brilla è oro?

Abbigliamento, moda, prodotti di alta gamma mostrano un volto sorridente, ma il trucco serve anche a nascondere le rughe. Storia di una filiera che è tutta da ripensare

A cura di Fabio Bolognini, Co-Founder di Workinvoice
24 Giugno 2020

Mercato B2B online: in Italia è ancora poco sviluppato, ma c’è una grande opportunità da cogliere puntando su circolante fluido e competenze digitali

L’Italia è il fanalino di coda di un mercato mondiale da 12mila miliardi di dollari. Ma può recuperare puntando sulla digitalizzazione dei servizi finanziari per le imprese e sulle soluzioni fintech di anticipo dei crediti commerciali, che permettono di iniettare liquidità nelle PMI in maniera rapida e fluida. Perché il B2B può diventare un motore per la ripresa post-Covid.

Di Matteo Tarroni, Founder & CEO di Workinvoice
23 Giugno 2020

Perché la piattaforma Workinvoice è un acceleratore dei Marketplace B2B

In Italia le imprese si stanno sempre più aprendo al digitale e stanno fiorendo i marketplace B2B – mercati che uniscono aziende venditrici e aziende acquirenti sul sito web di un distributore. Se anche tu hai aperto o vuoi aprire una piattaforma di questo tipo, potresti avere bisogno di un servizio finanziario di supporto per la gestione del capitale circolante: le FinTech come Workinvoice possono essere la soluzione

A cura di Matteo Tarroni, Founder e CEO di Workinvoice
19 Giugno 2020

The Next Normal: La cosmetica si rifà il trucco

Lo studio della filiera dell’industria cosmetica offre un altro esempio concreto di come nel breve periodo si stia modificando il profilo di rischio delle singole società a causa della loro struttura finanziaria, ma anche di come nel lungo periodo ciò che determinerà la prosperità di un’impresa sarà la capacità di sviluppare nuovi assetti competitivi

A cura di Fabio Bolognini, Co-Founder di Workinvoice
25 Maggio 2020

SOS: Dio salvi la filiera

Le filiere sono da sempre uno dei pilastri del nostro Paese. E oggi più che mai bisogna difenderne il valore strategico, in particolare tutelando la salute dei nostri fornitori. Per farlo occorre un piccolo sforzo: se da un lato è importante pagare le fatture regolarmente alla scadenza, dall’altro è necessario eliminare le clausole che impediscono la cessione del credito, strumento fondamentale per agevolare la puntualità nei pagamenti.

Se sei un capofiliera, potrebbe interessarti questa riflessione di Fabio Bolognini, co-fondatore di Workinvoice ed esperto di finanza per le imprese, che analizza i cambiamenti portati dalla pandemia nell’ecosistema delle aziende italiane e nel nostro sistema finanziario.

A cura di Fabio Bolognini, Co-Founder di Workinvoice
20 Maggio 2020

Crediti commerciali: perché bisognerebbe vietare le clausole di divieto alla cessione

Il finanziamento dei crediti commerciali è uno strumento molto importante per le imprese italiane, soprattutto le PMI, perché permette di ricevere liquidità immediata a fronte di un servizio reso. Ma spesso, se la PMI fa parte di una filiera di fornitura con a capo una gande azienda, per contratto la cessione dei crediti le viene vietata. Vediamo come funziona questa pratica e perché sarebbe opportuno eliminare questo tipo di limitazioni.
11 Maggio 2020

Liquidità in esaurimento e le misure adottate dal governo potrebbero non arrivare in tempo: i risultati del sondaggio di CRIBIS e Workinvoice

Circa 6 imprese su 10 dichiarano che la propria situazione di liquidità sia “limitata” o “molto limitata”, mentre oltre il 70% delle imprese sostiene che esaurirà completamente la liquidità entro 3 mesi. Le misure adottate dal Governo sono ritenute adeguate solo dal 4% delle aziende, che tuttavia auspicano di poter avere accesso a tali misure entro due mesi
23 Aprile 2020

Azienda Italia: la garanzia sull’assicurazione dei crediti commerciali potrebbe trasformare altri 300 miliardi di euro in liquidità

Il Decreto Liquidità vuole spingere le banche a erogare prestiti veloci a tutte le imprese in difficoltà per il Coronavirus. Ma ha scordato uno strumento alternativo e altrettanto efficace per l’attuale fase di emergenza: ovvero estendere la garanzia pubblica alle compagnie che offrono coperture assicurative del credito. Uno strumento attivato da Francia e Germania, con il placet dell’Ue. Anche nel nostro Paese si potrebbero così rendere disponibili soluzioni di finanza addizionale (dal factoring all’invoice trading) che, se garantite dalle compagnie, permetterebbero di monetizzare 300 miliardi di euro di fatture non incassate dalle pmi, molte delle quali non sarebbero costrette a indebitarsi per superare la temporanea mancanza di liquidità.

A cura di Matteo Tarroni, Founder e CEO di Workinvoice
8 Aprile 2020

Come la cessione del credito può aiutare a superare gli imprevisti

La simbiosi tra piccole e grandi imprese è un’opportunità, ma presenta anche alcuni rischi. Con la cessione del credito le PMI possono contare su liquidità immediata per superare i momenti di stallo e per crescere
2 Aprile 2020

Finanza per le piccole imprese: cosa fare per l’emergenza Coronavirus

Valutare il proprio fabbisogno di cassa, raccogliere informazioni precise, predisporre un piano d’azione puntuale ma flessibile: di fronte alle difficoltà finanziarie che l’emergenza Coronavirus porta con sé è importante agire per step e proteggere la liquidità della propria azienda

A cura di Fabio Bolognini, Co-Founder di Workinvoice
31 Marzo 2020

5 consigli per affrontare il terremoto Coronavirus

Adottare lo smart working, analizzare la propria situazione, stabilire priorità ed azioni, creare un team allargato e informarsi sui decreti del governo: ecco la strategia di Workinvoice per fronteggiare questo periodo di crisi

A cura di Fabio Bolognini, Co-Founder di Workinvoice
24 Marzo 2020

PMI, attenzione al circolante: gli effetti della crisi da pandemia sono importanti e vanno gestiti per tempo

Secondo l’Osservatorio sul working capital di Workinvoice e Cribis, sui bilanci delle pmi il circolante ha un peso già rilevante (23% del fatturato) che potrebbe aumentare sensibilmente (tra il 9 e il 15%) per effetto delle interruzioni delle supply chain e del conseguente deterioramento della catena dei pagamenti. È un problema soprattutto per le imprese più piccole e con meno liquidità che hanno spazi di manovra limitati

A cura di Fabio Bolognini, Co-Founder di Workinvoice
18 Marzo 2020

Come fronteggiare questa crisi: i consigli di Workinvoice per le imprese

Capire le necessità dell’azienda e individuare gli strumenti migliori per affrontare la mancanza di liquidità: questi i nostri consigli alle imprese per far fronte all’emergenza Coronavirus

A cura di Matteo Tarroni, Co-Founder & CEO di Workinvoice
4 Marzo 2020

L’anti-virus delle imprese: preservare subito la liquidità

La lotta al COVID-19 ha impatti sul sistema industriale e sulle filiere globali di fornitura. Le PMI italiane sono ancora una volta esposte e poco supportate. Usando Workinvoice puoi anticipare i tempi e creare velocemente un tesoretto di liquidità, importante per fronteggiare ogni evenienza
26 Febbraio 2020

Seguire il ciclo di vita di privati e aziende offrendo soluzioni utili: ecco come sarà la banca del futuro

Per sopravvivere alla competizione in arrivo dalle Big Tech e dalle Challenger bank, le banche tradizionali si stanno riorganizzando per diventare fornitori di soluzioni e non più di prodotti standardizzati. Per farlo efficacemente devono seguire il ciclo di vita del cliente, sia esso un privato o un’azienda. E nel caso delle imprese, le esigenze variano anche in base al periodo dell’anno. Per fornire una gamma completa di servizi la collaborazione con l’universo FinTech, in un sistema aperto e in un’ottica di interscambio, può accelerare il cambiamento e rivelarsi l’arma vincente.

A cura di Fabio Bolognini, Co-Founder di Workinvoice
12 Febbraio 2020

PMI: le grandi aziende impongono tempi di pagamento insostenibili, ma l’invoice trading può aiutare

Lo scarso potere contrattuale delle piccole fa sì che vengano pagate a 120 giorni ma che debbano pagare a 30. Un cortocircuito che può mettere a dura prova anche la più solida delle imprese. Ma anticipando le fatture su piattaforme come Workinvoice, si può uscire da questa impasse 
30 Gennaio 2020

Workinvoice: come nasce una startup disruptive

Come si rivoluziona un business che per 600 anni è stato in mano alle banche? Con un’idea “out of the box”, con il giusto timing e tanto lavoro.

A cura di Fabio Bolognini, Founder di Workinvoice.
23 Gennaio 2020

Dalla crisi del 2008 alla ripresa grazie allo sconto fatture

Anticipare la domanda di mercato è un’ottima scelta ma può comportare squilibri finanziari per una piccola impresa. Quando la qualità del portafoglio clienti è elevata, la soluzione è portata di mano con l’anticipo delle fatture
17 Dicembre 2019

Le grandi aziende italiane usano il debito commerciale per finanziarsi ma il sistema PMI soffre

Sono soprattutto le grandi imprese, a danno delle PMI, a stabilire pagamenti differenziati per aggiustare la propria cassa. Un malfunzionamento pericoloso mentre il nostro Paese, già deferito alla Corte di Giustizia, segnala un aumento a 72 giorni dei tempi medi di pagamento. Bisogna invece ridurli, attuando la direttiva europea del 2017, per innescare un circolo virtuoso. Nel frattempo l’invoice trading può agire in modo efficace per compensare lo squilibrio.

A cura di Fabio Bolognini, Co-founder di Workinvoice.