credito

5 Luglio 2021

La finanza di filiera: i nuovi strumenti a supporto dell’economia reale

Il 2020 ha riportato il credito bancario nelle casse delle imprese, grazie alle garanzie dello stato. Ma è una buona notizia a metà: perché è debito che va ripagato e perché non risolve il tema – che emergerà con la fine delle moratorie – della crisi delle filiere. Il capo-filiera, tuttavia, oggi può trovare sul mercato dei servizi innovativi che gli consentono di supportare la propria supply chain favorendone un funzionamento regolare a vantaggio della propria continuità operativa. Scopriamo insieme quali sono.
27 Gennaio 2021

La rivoluzione del credito innescata dal Covid e le previsioni per il 2021, tra boom di prestiti garantiti e crisi delle pmi (solo rimandata)

A nove mesi dall’esplosione della crisi Covid-19 è possibile fare un bilancio sulle profonde modifiche intervenute nel sistema del credito bancario. L’ombrello delle garanzie statali approvate con i vari decreti governativi ha innescato una corsa ai finanziamenti che ha sovvertito tutte le precedenti regole rilanciando la disponibilità di credito alle imprese. Ma ci sono alcuni aspetti critici in questo modello di finanziamento.

Di Fabio Bolognini, Co-Founder di Workinvoice
22 Gennaio 2021

Dal FinTech all’Embedded Finance

La digitalizzazione ha reinventato interi settori, inclusa la finanza. La crisi del 2008 e sviluppi tecnologici straordinari hanno dato origine al FinTech (tecnologia applicata alla finanza). Oggi stiamo entrando in una nuova fase, anche in questo caso per la convergenza di fattori epocali, tra cui la pandemia di Covid-19. Le società FinTech, infatti, si stanno evolvendo da concorrenti a partner industriali attraverso il concetto di Embedded Finance: le FinTech si propongono (anche) come fornitori di servizi digitali per le istituzioni finanziarie e per le corporate. Ma come si integrano questi servizi con le banche e con le grandi imprese?

A cura di Matteo Tarroni, CEO e Co-Founder
20 Maggio 2020

Crediti commerciali: perché bisognerebbe vietare le clausole di divieto alla cessione

Il finanziamento dei crediti commerciali è uno strumento molto importante per le imprese italiane, soprattutto le PMI, perché permette di ricevere liquidità immediata a fronte di un servizio reso. Ma spesso, se la PMI fa parte di una filiera di fornitura con a capo una gande azienda, per contratto la cessione dei crediti le viene vietata. Vediamo come funziona questa pratica e perché sarebbe opportuno eliminare questo tipo di limitazioni.
12 Febbraio 2020

PMI: le grandi aziende impongono tempi di pagamento insostenibili, ma l’invoice trading può aiutare

Lo scarso potere contrattuale delle piccole fa sì che vengano pagate a 120 giorni ma che debbano pagare a 30. Un cortocircuito che può mettere a dura prova anche la più solida delle imprese. Ma anticipando le fatture su piattaforme come Workinvoice, si può uscire da questa impasse 
7 Novembre 2019

L’allarme dei commercialisti: i ritardi nei pagamenti mettono a rischio la tenuta dell’economia italiana

Sono soprattutto le microimprese a soffrire, quell’economia reale che tiene in piedi il Paese. Ecco tutti i numeri nel Barometro Censis-Commercialisti A cura di Fabio Bolognini, […]
26 Giugno 2019

A che punto è la notte (del credito)?

A cura di Fabio Bolognini, Chief Risk Officer di Workinvoice Evidentemente sette anni di ritirata precipitosa dal credito non sono stati sufficienti al sistema bancario per […]
17 Aprile 2019

Cribis presenta a Milano i numeri sui pagamenti: Italia regina dei ritardi gravi, ma il Fintech corre in soccorso delle PMI

Il FinTech ha la soluzione per rendere il sistema più efficiente. E nel 2019 si evolve puntando su servizi sofisticati e capacità di presidiare aree scoperte […]
9 Gennaio 2019

Gli artigiani bresciani degli stampi meccanici che non hanno paura del Fintech

Questa è la storia di Som Stampi, abbandonata dalle banche quando è entrata in crisi di liquidità per il fallimento di due grossi clienti e risollevata […]