Workinvoice

Soluzioni

Partnership

Insight & Business tips
22 Marzo 2024

Cessione Crediti Pro Solvendo e Pro Soluto: Cosa sono e Differenze

Nella gestione finanziaria delle imprese, la cessione dei crediti commerciali ricopre certamente un ruolo tanto importante quanto ricorrente. L’operazione consente infatti di ottimizzare la gestione del capitale circolante, avvalendosi di due modalità principali: la cessione pro-solvendo e la cessione pro-soluto

Esse delineano due distinti approcci per definire la distribuzione del rischio di insolvenza tra le controparti coinvolte nell’operazione. Da un lato la cessione pro-solvendo, dall’altro quella pro-soluto: i due strumenti attorno a cui ruota l’attività di negoziazione e liquidazione dei crediti commerciali da parte delle aziende.

In questa sede intendiamo chiarire le differenze tra le due tipologie di cessione. Esploreremo le loro peculiarità, i punti di forza, i punti di debolezza e le circostanze in cui ciascuna soluzione può risultare maggiormente conveniente.

Cessione Crediti Pro Solvendo e Pro Soluto

Home » Insight & Business tips » Cessione Crediti Pro Solvendo e Pro Soluto: Cosa sono e Differenze

 


 

Cessione Pro-Soluto: Significato e Caratteristiche

Cominciamo col prendere in esame la cessione pro-soluto. Tale dicitura origina dal latino e letteralmente significa “a titolo di pagamento”. Si tratta di un’operazione finanziaria mediante la quale un’azienda (il cedente) trasferisce un credito commerciale a un’altra entità (il cessionario) in modo definitivo. 

Nella cessione pro-soluto, il cedente effettua una scelta deliberata di distacco dalla responsabilità di recupero del credito. Una volta completata la transazione, l’azienda cedente non solo riceve un pagamento immediato ma si svincola anche da ogni futura gestione legata a quel credito.

D’altra parte, il cessionario, spesso un’istituzione finanziaria, accetta consapevolmente il rischio associato all’inadempimento del debitore originale. L’assunzione di rischio si riflette spesso nel prezzo concordato per il credito, che potrebbe essere inferiore al suo valore nominale. Tuttavia, per il cessionario, l’operazione rappresenta un’opportunità di investimento e un mezzo per diversificare il proprio portafoglio di attività.

Perché scegliere la Cessione Pro-Soluto

La scelta di una cessione pro-soluto è senz’altro una decisione economico-finanziaria, ma assume anche una valenza strategica. Per l’azienda cedente, questo tipo di operazione può implicare una trasformazione nell’approccio al rischio creditizio, passando da una gestione attiva a una strategia di mitigazione indiretta. In aggiunta, la liquidità immediata generata può essere reimpiegata in attività produttive chiave oppure destinata a ridurre il debito, migliorando così lo stato di salute finanziaria complessiva dell’impresa.

Cessione Pro-Solvendo: cos’è e quali sono le Differenze rispetto alla cessione Pro-Soluto

La cessione pro-solvendo (lett. “ancora da adempiere”) è un’opzione più dinamica rispetto alla cessione pro-soluto. In questo caso, sebbene il credito venga trasferito al cessionario, il cedente mantiene una responsabilità fino a quando il debito non risulta estinto del tutto. 

Ma cosa comporta il mantenimento della responsabilità da parte del cedente? Che se il debitore originale fallisce nell’adempiere al suo obbligo, il cedente ha l’onere di compensare il cessionario. Una disposizione simile implica che il cedente debba vigilare attentamente sulla solvibilità del debitore e che potrebbe dover intervenire in caso di problemi di pagamento. Pertanto, il cedente rimane legato al rischio di credito anche dopo la cessione del debito.

Perché scegliere la cessione Pro-Solvendo

Optare per una cessione pro-solvendo può rivelarsi proficuo per aziende dotate di capacità e risorse per gestire attivamente i propri crediti commerciali o desiderose di preservare relazioni consolidate con i debitori. La cessione pro-solvendo può consentire condizioni di pagamento più vantaggiose rispetto alla cessione pro soluto, dato che il rischio per il cessionario è mitigato dal perdurare della responsabilità del cedente.

Vantaggi e Svantaggi delle Cessioni Pro-Soluto e Pro-Solvendo

Quando un’azienda considera la cessione di crediti, sia nella forma pro-soluto che pro-solvendo, deve bilanciare attentamente i benefici e gli svantaggi di ciascuna opzione, valutando come si allineano con le proprie esigenze operative e finanziarie.

Nella cessione pro-soluto, il vantaggio più immediato è la liquidità rapida. È l’opzione ideale per aziende che hanno bisogno di fondi urgenti per investimenti o per affrontare emergenze di cassa. È inoltre un ottimo modo per semplificare le operazioni, riducendo tempo e risorse spesi nel recupero dei crediti. Un beneficio aggiuntivo è la possibilità di defiscalizzare le perdite, il che può alleggerire il bilancio aziendale. Tuttavia, le agevolazioni appena viste sono accompagnate dal compromesso di trasferire il rischio di inadempienza al cessionario, una mossa che potrebbe influenzare il prezzo del credito e potenzialmente il rapporto commerciale con il cessionario stesso.

D’altra parte, la cessione pro-solvendo offre il vantaggio di un controllo continuo. Questa scelta consente alle aziende di mantenere un’influenza diretta sul processo di riscossione, preservando relazioni commerciali importanti con i debitori. Può anche portare a un maggior recupero di capitale nel lungo termine, rispetto alla cessione pro-soluto. Tuttavia, con la possibilità di controllo arriva anche la responsabilità: l’azienda rimane potenzialmente esposta a rischi finanziari e operativi qualora il debitore non riesca a adempiere ai propri obblighi. Ciò comporta anche un impegno di risorse per monitorare e gestire efficacemente i rapporti di credito.

Invoice Trading: un esempio pratico di Finanziamento Innovativo

L’invoice trading è la soluzione per aziende che cercano di liberare liquidità senza ricorrere a prestiti bancari. Questo strumento, operante attraverso piattaforme digitali, permette alle imprese di vendere le fatture a investitori istituzionali, ottenendo un anticipo significativo del valore del credito, pari al 90%, e il rimanente al saldo, al netto di una remunerazione per l’investitore. Così, la cessione delle fatture avviene a titolo definitivo, ossia pro-soluto, trasferendo il rischio di inadempimento dal cedente all’investitore.

Workinvoice: Innovazione ed Efficienza nella Cessione Pro-soluto

Workinvoice, attraverso le sue soluzioni Fintech, offre alle imprese la possibilità di cedere fatture pro-soluto in modo facile e veloce. La piattaforma garantisce il 90% del valore della fattura al momento della cessione e il saldo rimanente, meno la remunerazione dell’investitore, alla scadenza. 

Il punto di forza di Workinvoice è la sua flessibilità: a differenza di altre forme di anticipo del credito, le aziende possono vendere le fatture solo quando necessario, senza vincoli di continuità come nel factoring tradizionale. Nel 2022, Workinvoice ha esteso i suoi servizi con il lancio di Smart Reverse, una soluzione di reverse factoring che aiuta le imprese a gestire i debiti di fornitura, estendendo l’accesso anche a realtà più strutturate. L’assistenza personalizzata da parte di consulenti esperti assicura un supporto mirato e professionale a ogni cliente.

Ti è piaciuto questo articolo?

Se hai trovato utile questo contenuto puoi condividerlo aiutandoti con i pulsanti che vedi di seguito, leggere altri articoli del nostro Blog o scoprire le nostre soluzioni di Invoice Trading e Reverse Factoring.

Condividi sui social

LinkedIn
Facebook
Twitter
WhatsApp

ALTRE NOTIZIE SIMILI

banca sella workinvoice
Workinvoice news
20 Aprile 2021

Open Banking Integrato e Digitale: La Partnership tra Workinvoice e Banca Sella

Marketplace Economy
Insight & Business tips
22 Gennaio 2021

L’Evoluzione del FinTech Italiano verso l’Embedded Finance

Futuro del Fintech
Insight & Business tips
4 Dicembre 2020

Personalizzazione, velocità e digitalizzazione: le carte vincenti del Fintech in un mondo che cambia

Vantaggi Invoice Trading tra Fintech e Marketplace B2B
Insight & Business tips, Workinvoice news
24 Giugno 2020

Partnership Cribis-Workinvoice: Come Convergere Fintech e MarketPlace B2B

Resta aggiornato
Iscriviti alla newsletter Workinvoice

Workinvoice
Piazza San Camillo de Lellis 1, 20124 Milano

info@workinvoice.it
(+39) 02-868-91072

Logo dell'Osservatorio e Politecnico di Milano

About

WorkInvoice © 2016 / P.IVA 08451350964 / Numero REA MI-2027541 / Payment Agent: Regafi 86989 / designed by SUNNYONES