Ecobonus

Ecobonus 110%

Nasce il primo mercato digitale per lo scambio di crediti fiscali

CRIF e Workinvoice, affiancate da PwC nel ruolo di advisor strategico, sviluppano il marketplace che consente di monetizzare i crediti ecobonus.

Un mercato digitale dove saranno negoziati i crediti fiscali, a partire da quelli rinvenienti dal cosiddetto “Super Ecobonus”. A realizzarlo, per la prima volta, CRIF, l’azienda leader nei sistemi di informazioni creditizie (SIC) e di business information, servizi di outsourcing e processing e soluzioni per il credito, inclusa nella prestigiosa IDC FinTech Rankings Top 100, insieme a Workinvoice, la fintech italiana pioniera nello scambio di crediti commerciali, con il supporto di PwC, in veste di advisor strategico e tecnico.

Destinatari

Sul marketplace possono operare soggetti privati interessati alla vendita del credito Super Ecobonus per trasformarlo in liquidità o perché in assenza di sufficienti debiti fiscali da compensare, in particolare:

imprese-costruzioni-ecobonus

Società di costruzioni e relativa filiera, che ottengono il credito come contropartita degli interventi agevolabili;

banca-w

Banche ed altri soggetti finanziatori, che acquistano il credito da persone fisiche che lo hanno maturato o che lo ottengono come contropartita dei finanziamenti erogati per fare fronte alla necessità di capitale circolante delle aziende costruttrici;

ecobonus-soggetti-privati

Soggetti privati (corporate, assicurazioni, banche, fondi, etc.) interessati all’acquisto dei crediti al fine di ottimizzare il proprio carico fiscale.

Principali vantaggi offerti dalla cessione e/o acquisto dei crediti Superbonus

Liquidità

Possibilità da parte dei titolari dei crediti d’imposta di rendere liquide le proprie posizioni in eccesso e, dall’altra parte del mercato, opportunità per soggetti con tax capacity (valore totale del debito da versare nei confronti dell’erario) di acquistare tali crediti a condizioni economiche vantaggiose.

Flessibilità

Meccanismo di compensazione permettono di ridurre il carico fiscale su tutti le imposte pagate attraverso modulo in F24 (comprese le ritenute sul reddito da lavoro dipendente).

Assenza volatilità mark-to-market

Il valore del credito acquistato non viene impattato da fluttuazione tipiche del mercato azionario.

Rischio-rendimento

Potenziali rendimenti annui maggiori rispetto ad altri asset con la stessa classe di rischio (e.g. BTP a 5 anni).

Il marketplace

La piattaforma darà la possibilità di acquistare e vendere i crediti d’imposta garantendo:

Disponibilità «continua» di crediti fiscali e integrazione con il mercato primario Superbonus

Attraverso anche l’integrazione con soluzioni dedicate all’acquisto dei crediti sul mercato primario, la piattaforma permette alle Banche di cedere i propri crediti fiscali Superbonus a potenziali Buyer presenti sul marketplace. Lo stesso in caso di interesse all’acquisto.

Velocità nell’acquisto e cessione dei crediti

L’intero processo di compravendita e verifiche di compliance online garantisce tempistiche minori rispetto ai più comuni processi offline.

Efficienza economica

La piattaforma si basa su un meccanismo di incontro tra domanda ed offerta che elimina potenziali inefficienze di mercato ed abbassa il livello commissionale del servizio (grazie anche alla digitalizzazione del processo end-to-end).

Meccanismo di scambio e visibilità delle controparti

Grazie all’esperienza sul campo dei crediti commerciali, Workinvoice vanta un’approfondita conoscenza dei meccanismi di gestione delle transazioni offrendo agli utenti un innovativo meccanismo di funzionamento e di assegnazione del rating basato sul patrimonio informativo dello stesso Gruppo CRIF.

Vuoi conoscere meglio le opportunità offerte dal nuovo marketplace che consente di monetizzare i crediti fiscali?

Vuoi saperne di più?

Mandaci una mail e ti risponderemo al più presto. Altrimenti prenota una telefonata e ti chiameremo noi.

Contatta un nostro consulente