blog-ostacoli

Come la cessione del credito può aiutare a superare gli imprevisti

Share on facebook
Facebook
Share on twitter
Twitter
Share on linkedin
LinkedIn
Share on whatsapp
WhatsApp
Tempo di lettura: 3 minuti
La simbiosi tra piccole e grandi imprese è un’opportunità, ma presenta anche alcuni rischi. Con la cessione del credito le PMI possono contare su liquidità immediata per superare i momenti di stallo e per crescere

Per fare un caffè ci vogliono pochi minuti, perché sia buono serve la moka giusta. Lo strumento fa sempre la differenza. A volte, però, nonostante la qualità, la precisione e la puntualità, qualcosa va storto e il nostro caffè non riesce come lo vorremmo. È così anche negli affari: nonostante tutti gli sforzi per mantenere la produzione eccellente e innovativa, un’azienda può trovarsi a dover gestire degli imprevisti.

Questo succede soprattutto alle piccole e medie imprese che dipendono da quelle più grandi: se sei un imprenditore forse sarà capitato anche a te. Infatti, la simbiosi tra grande azienda e piccolo fornitore ha tanti vantaggi, ma comporta anche dei rischi legati alla dipendenza che si viene a creare quando si ha un cliente molto grande.

Questo fattore diventa di fondamentale importanza se la piccola o media impresa deve concentrare tutte (o quasi) le proprie energie nella produzione, come accade spessissimo, trovandosi a dedicare poche attenzioni alla parte più strategica e ai temi fiscali. Se questo approccio ti suona familiare, non devi preoccuparti: esistono alternative e strumenti che possono aiutarti a mettere in moto un cambiamento positivo.

la simbiosi tra grande azienda e piccolo fornitore ha tanti vantaggi, ma comporta anche dei rischi legati alla dipendenza che si viene a creare quando si ha un cliente molto grande

Proprio per aiutarti ad affrontare questo tipo di situazioni, raccontiamo di seguito la storia di un’impresa che ha gestito in maniera esemplare un momento come questo.

Un esempio virtuoso

Marionti srl* è un’azienda della Val d’Ossola (VB) che produce filtri a imbuto per caffettiere e sistemi riscaldanti per acqua e vapore: in 60 anni si è costruita una reputazione internazionale. Nata come ditta individuale nel 1949, Marionti oggi ha un fatturato di oltre 5 milioni di euro, ma soprattutto è un fornitore importante nella catena di distribuzione, con un forte potere contrattuale, che si traduce in un margine lordo costantemente vicino al 15%.

Vediamo come questa impresa ha saputo fronteggiare un momento di scarsa liquidità grazie alla cessione del credito con uno strumento totalmente digitale come Workinvoice.

Come trasformare un momento di difficoltà in un’opportunità

A un certo punto, com’è successo a moltissime imprese, Marionti si è trovata a dover fare i conti con la crisi finanziaria di un cliente importante. In questo contesto, l’azienda di Verbania ha ricevuto improvvisamente un numero alto di nuovi ordini – sintomo di un business sano e fiorente – ma in quel momento non disponeva della liquidità necessaria per affrontare la richiesta.

Come ha superato questa situazione? Grazie alla qualità del suo portafoglio complessivo di clienti e a un consiglio giusto.

Purtroppo, l’impresa non ha potuto contare sull’aiuto delle banche, che sono sempre meno disponibili nei confronti delle PMI. Così, i soci dell’azienda si sono rivolti a un consulente che ha saputo suggerire loro una soluzione innovativa e ideale al caso loro: cercare risorse economiche fuori dai circuiti tradizionali, rivolgendosi a un interlocutore che sapesse valutare la qualità complessiva del portafoglio clienti, senza soffermarsi troppo sul momento contingente.

Così nel 2018 Marionti si è rivolta a Workinvoice che, attraverso la propria piattaforma ma anche andando in sede per una consulenza personalizzata, le ha permesso di accedere in tempi rapidissimi a un supporto finanziario per pagare i fornitori a 30 giorni. Grazie alla cessione del credito, infatti, Marionti srl ha potuto ottenere un capitale che è servito a fluidificare la gestione finanziaria, liberando liquidità immediata.

L’anticipo fatture digitale per superare i (fisiologici) momenti di stallo

Dopo aver valutato la qualità industriale, il valore del portafoglio dei clienti storici e la produzione di flussi, Workinvoice ha stabilito di concedere la cessione del credito. Da allora e fino a oggi l’azienda ha ceduto più di 140 fatture ottenendo più di 2 milioni di euro grazie ai quali è potuta crescere.

Workinvoice è il primo mercato di credito online che fa anticipo fatture pro-soluto. La velocità della presenza online non toglie il valore del fattore umano che per noi resta fondamentale: analizziamo ogni caso con attenzione, non solo tramite algoritmi, ma anche con consulenze di persona. Ti ascoltiamo e ti aiutiamo mettendo a tua disposizione un ventaglio di investitori a cui cedere le tue fatture. Perché il Fintech è tutt’altro che virtuale.

* La storia raccontata è reale, ma abbiamo scelto di utilizzare nomi di fantasia per l’imprenditore e l’azienda per mantenerne la privacy.

Scopri come ottenere liquidità immediata per la tua azienda

Vuoi saperne di più?

Mandaci una mail e ti risponderemo al più presto. Altrimenti prenota una telefonata e ti chiameremo noi.

Contatta un nostro consulente