13/11/2017 – L’anticipo delle fatture sul web vale 30 milioni al mese

Il Sole 24 Ore punta l'attenzione sull'impressionante ritmo di crescita dell'anticipo fatture online. Workinvoice è protagonista, e leader, del mercato italiano con un volume di oltre 2 milioni di crediti anticipati ogni settimana e punta a chiudere l'anno con 100 milioni di fatture anticipate alle PMI italiane.

Qualche minuto davanti al computer, un paio di giorni d’attesa. E poi i soldi sul proprio conto corrente. L’anticipo fattura via web resta ancora prodotto di nicchia ma i volumi dichiarati dai pochi operatori presenti sul mercato, alternativi al canale bancario, evidenziano tassi di crescita rilevanti: dal livello zero o quasi di due anni fa si è passati oggi a transare una media di 30 milioni al mese. Il che consente incassi rapidi per aziende spesso penalizzate dai ritardi nei pagamenti, che, anche se in riduzione, riguardano ancora quasi i due terzi delle fatture. Anche se le ultime rilevazioni indicano ritardi nei pagamenti tra imprese meno frequenti, con Cribis a segnalare un calo del 16,7% nei ritardi gravi, la puntualità è presente solo nel 38% dei casi, il che provoca tensioni nella gestione del circolante per le imprese.


Continua a leggere

Vuoi saperne di più?

Mandaci una mail e ti risponderemo al più presto. Altrimenti prenota una telefonata e ti chiameremo noi.

Contattaci via mail o Prenota una telefonata