Europa

7 Giugno 2021

L’aumento del costo delle commodity mette a rischio i margini delle imprese europee importatrici

Le valute dei Paesi produttori di materie prime, come il dollaro canadese e la corona norvegese sono già in robusto apprezzamento e si prevede che almeno fino a fine anno si assisterà ad ulteriori rialzi. Seguiranno le valute degli emergenti non appena la lotta alla pandemia avrà segnato qualche vittoria. Per evitare impatti, le aziende importatrici possono coprirsi dal rischio di cambio
13 Giugno 2019

Riforma della legge fallimentare: consigli alle imprese

A cura di Fabio Bolognini, Chief Risk Officer di Workinvoice Ad agosto 2020 entrerà in vigore il Codice della crisi e dell’insolvenza. Meglio che le Pmi […]
6 Dicembre 2018

L’Italia è maglia nera in Europa per i tempi di pagamento, ma l’invoice trading può aiutare

Secondo Intrum Justitia, la multinazionale specializzata nella gestione dei crediti commerciali che monitora le abitudini di pagamento tra persone, imprese e PA in 29 Paesi europei, […]