logoMilanoFinanza-960x750

Regine di direct lending

Facebook
Twitter
LinkedIn
WhatsApp
Tempo di lettura: < 1 minuto
A fine settembre i crediti alla PMI italiane intermediati dalle piattaforme fintech erano stimati in 4,5 miliardi di euro. Ecco i nomi dei protagonisti di una asset class che si è ormai affermata.

I finanziamenti intermediati dalle piattaforme fintech a pmi italiane sfioravano 3,8 miliardi di euro a fine settembre (le prime hanno iniziato l’attività tra il 2015 e il 2016). Risulta dall’ultimo Report di BeBeez, che MF­Milano Finanza può anticipare.

Il balzo più importante è avvenuto quest’anno, con un intermediato che raggiunge 1,2 miliardi di euro da 1,4 in tutto il 2019. Ma il dato reale del 2020 è in realtà ancora più elevato, perché alcune piattaforme non hanno comunicato i loro dati. La stima per difetto è almeno di altri 100 milioni di euro nei nove mesi 2020 e di altri 500 milioni a livello cumulato da inizio attività, per un totale di 4,5 miliardi di euro, a indicare che siamo di fronte a una asset class riconosciuta da molti investitori, sia nella forma di finanziamento del circolante, attraverso l’acquisto di fatture, sia in quella di finanziamento a medio­lungo termine, attraverso l’acquisto di prestiti.

Scopri di più all’interno dell’articolo di approfondimento del pdf dell’articolo di Milano Finanza

Scopri come ottenere liquidità immediata per la tua azienda