sole24ore-logo

Fintech. In Italia pronto ad avanzare anche grazie al venture capital

Share on facebook
Facebook
Share on twitter
Twitter
Share on linkedin
LinkedIn
Share on whatsapp
WhatsApp
Tempo di lettura: < 1 minuto
Per il cliente finale costi inferiori, migliore esperienza di uso e flessibilità

Articolo del Sole 24 Ore Plus – Lucilla Incorvati

La corsa al Fintech non si arresta. Secondo Credit Suisse il mercato globale è destinato a registrare una crescita a due cifre (11,7% CAGR dal 2019 al 2024) il cui valore dai 108 miliardi del 2018 è destinato a raggiunge nel 2024 i 188 miliardi per effetto di 25 temi trasversali.

Dai pagamenti più veloci, omnicanale (come Buy now pay later, oppure trasferimento di denaro da conto a conto) al potenziale ruolo della criptovaluta (mezzo nuovo, in gran parte non testato, non regolamentato e decentralizzato), all’open banking (come Tink, piattaforma volta a creare servizi finanziari smart e personalizzati favorendo la connessione tra Banche, fornitori e clienti tramite API).

Nella distribuzione di servizi finanziari alcune società FinTech stanno diventando familiari e si assiste all’ascesa di “super app” che stanno ridefinendo il modo in cui i consumatori (e commercianti) risparmiano, spendono, inviano e investono. Se pensiamo al lending o al finanziamento di imprese, qui ci sono nuovi soggetti digitali (per esempio in Italia Credimi e Workinvoice) che stanno rimodellando come consumatori e imprese si finanziano.

Scopri come ottenere liquidità immediata per la tua azienda

Vuoi saperne di più?

Mandaci una mail e ti risponderemo al più presto. Altrimenti prenota una telefonata e ti chiameremo noi.

Contatta un nostro consulente