29/06/2017 – Fintech, invoice trading all’assalto delle Pmi

Repubblica.it evidenzia lo straordinario sviluppo dell'invoice trading in Italia e si sofferma su Workinvoice, la piattaforma leader, con più di 66 milioni di euro di fatture anticipate alle PMI italiane. Interessante anche l'analisi di Matteo Tarroni - CEO di Workinvoice - che evidenzia come, con piccoli innesti normativi ad impatto zero, si potrebbe consentire un ulteriore maggior sviluppo dell'invoice trading italiano ed il conseguente maggior accesso al credito delle PMI italiane.

In Italia il tempo medio di incasso dei crediti commerciali è di 78 giorni, contro una media europea di 47. Quello di pagamento dei debiti ai fornitori si attesta a quota 137 giorni, mentre in Europa si salda mediamente a 65 giorni. Questi due dati sono solo alcuni di quelli che possono essere utilizzati per giustificare lo sviluppo della finanza d’impresa alternativa, che in Italia cresce a ritmi interessanti senza però riuscire a raggiungere ancora una massa critica. Si potrebbero citare infatti anche le stime di Banca d’Italia sulla compressione del credito commerciale, il cosiddetto credit crunch, andata ben oltre la percentuale in doppia cifra sfiorando il 25% negli ultimi 4 anni. O ancora l’Osservatorio Cerved 2016, da cui emerge che il numero di Pmi alle prese con problemi di accesso al credito copre oggi il 48% di tutta la piccola e media impresa italiana.


Continua a leggere

Vuoi saperne di più?

Mandaci una mail e ti risponderemo al più presto. Altrimenti prenota una telefonata e ti chiameremo noi.

Contattaci via mail o Prenota una telefonata