Cash Conversion Cycle

L’impatto economico e finanziario della soluzione di invoice trading

Il servizio di Invoice Trading di Workinvoice produce numerosi effetti positivi sulla gestione del capitale circolante, sui risultati economici e sul rapporto con banche e fornitori.

Con il nostro modello di Cash Conversion potrai stimare e quantificare facilmente la capacità della nostra soluzione di cessione dei crediti commerciali di agire su alcuni dei parametri vitali dell’azienda quali:

  • Riduzione del Capitale Circolante, non più da finanziare con capitale proprio o debiti bancari
  • Miglioramento di indici di bilancio, che influenzano positivamente il rating in banca
  • Riduzione di costi, derivanti dall’utilizzo della nuova liquidità verso banche o fornitori

Scopri in pochi passaggi i vantaggi di Workinvoice

INSERENDO POCHI DATI DELL'AZIENDA, POTRAI IMMEDIATAMENTE VISUALIZZARE I BENEFICI DEL SERVIZIO
DI INVOICE TRADING E PRESENTARLI IN MANIERA CHIARA ED EFFICACE AI TUOI CLIENTI

1) Inserisci questi dati di bilancio

Dati bilancio
FATTURATO
MARGINE NETTO (EBIT)

Inserire il dato in Euro

UTILE NETTO
CREDITI VERSO CLIENTI
DEBITI FORNITORI
MAGAZZINO/RIMANENZE
PATRIMONIO NETTO
DEBITI VERSO BANCHE

2) Completa con questi dati

TOTALE DEGLI AFFIDAMENTI BANCARI
IMPORTO RICHIESTO A WORKINVOICE A FRONTE DELLA CESSIONE DELLE FATTURE

Liquidità richiesta a fronte di fatture da cedere emesse nei confronti di uno o più clienti.

Il bilancio migliora…

Indici di Bilancio Prima Dopo Vantaggio
Giorni medi incasso crediti
Capitale circolante netto
Durata ciclo cash-to-cash

Il rating bancario migliora…

Indici di Bilancio Prima Dopo Vantaggio
% utilizzo linee bancarie
Solvibilità (Debito/EBIT)
Oneri finanziari/EBIT
Cashflow/Totale attivo

Il conto economico migliora...

Se la nuova liquidità è usata per pagare più velocemente i fornitori:
Sconti commerciali ottenuti dai fornitori in cambio dei pagamenti anticipati (p.es. 3% per 90gg). Minor costo delle forniture per:
Se la nuova liquidità è usata per rimborsare debiti bancari:
Minori oneri finanziari pagati alle banche per:

Compila il form e scarica il report

La tua azienda cliente
Nome e Cognome

NOTE ESPLICATIVE DELLE VOCI IN TABELLA

Bilancio

 il Capitale Circolante Netto (CCN) è calcolato come la somma tra i crediti verso clienti (entro 12 mesi) e le rimanenze totali, a cui occorre sottrarre i debiti verso fornitori a breve (escludendo i crediti oggetto di piani di rientro pluriennali).

RIDURRE IL CAPITALE CIRCOLANTE AIUTA L’IMPRESA A RIDURRE L’IMPEGNO DI FINANZIAMENTO

sono calcolati dai dati di bilancio come [crediti verso clienti al netto IVA] : [Ricavi] x 365. Sono un indicatore abbastanza preciso delle condizioni effettive di incasso dalla clientela, a meno che siano incluse tra i crediti anche partite incagliate di importo significativo.

LA CESSIONE DEI CREDITI RIDUCE IL RAPPORTO E I GIORNI MEDI DI INCASSO

il ciclo cash-to-cash è una diversa misurazione del capitale circolante, dove la misura di riferimento sono i giorni e non i valori. Quindi il ciclo cash-to-cash si calcola sommando i giorni di incasso crediti (DSO), i giorni di rotazione del magazzino e si sottraggono i giorni di pagamento ai fornitori (DPO). Un allungamento del ciclo cash-to-cash significa dovere finanziare importi maggiori, mentre la cessione di crediti consente una riduzione del ciclo. Questi indicatori sono calcolati direttamente nei rapporti informativi CRIBIS.

RIDUCENDO L’IMPORTO DI CREDITI CLIENTI SI ACCORCIA IL CICLO DI CASSA

Rating bancario

il rapporto tra DEBITI finanziari e EBIT (altrimenti detto Margine Operativo Netto) rappresenta la capacità dell’impresa di rimborsare il capitale di terzi grazie all’autofinanziamento derivante dall’attività caratteristica. Un rapporto superiore a 4 indica una difficoltà ad assorbire i debiti in un tempo ridotto.

CON LA CESSIONE DEI CREDITI E LA CONSEGUENTE ENTRATA DI LIQUIDITA’ SI RIDUCE L’IMPORTO DEI DEBITI FINANZIARI

Il rating bancario è sensibile alla capacità delle aziende di coprire il costo del debito con la marginalità generata dal business (EBIT). Un basso livello di copertura è tipico delle aziende particolarmente indebitate e rappresenta un indicatore di rischio.

UTILIZZANDO LA LIQUIDITA’ DERIVANTE DALLA CESSIONE DEI CREDITI PER RIDURRE IL DEBITO SI RIDUCONO ANCHE GLI ONERI FINANZIARI

il sistema bancario di prassi osserva con preoccupazione l’aumento dell’utilizzo degli affidamenti oltre valori di sicurezza (80-85%) e penalizza nel calcolo del rating le aziende che mostrano questi valori dalla Centrale Rischi. La riduzione del grado di utilizzo può essere conseguita attraverso la cessione di crediti e il rimborso di prestiti bancari con la liquidità generata.

LA LIQUIDITA’ PROVENIENTE DALLE CESSIONI SE VIENE UTILIZZATA PER RIMBORSARE IL DEBITO ALLEGGERISCE LA PRESSIONE SULLA CR

Conto economico

la disponibilità di maggiore liquidità, grazie alla cessione di crediti commerciali, consente di anticipare i pagamenti a taluni fornitori sensibili alla velocità dell’incasso. Si ipotizza che sia possibile spuntare migliori condizioni da questi fornitori con riduzioni del costo di acquisto pari a … %

in alternativa la disponibilità di maggiore liquidità, grazie alla cessione di crediti commerciali, consente di rimborsare alcune linee di credito bancarie (tipicamente lo scoperto di conto corrente) e ridurre così la percentuale di utilizzo complessivo degli affidamenti su una singola banca o sull’intero sistema delle banche affidanti.